Da cinquanta anni in Veneto un'azienda pubblica crea sviluppo, lavoro e crescita economica

  • La missione

    Il Consorzio Zona Industriale di Padova è un ente pubblico economico, fondato nel 1956, di cui sono soci paritari il Comune, la Provincia e la Camera di Commercio.
    È stato creato con l'obiettivo di fungere da "volano" per l'economia del territorio, realizzando infrastrutture adeguate e offrendo servizi per facilitare l'insediamento di imprese.
    Nel corso degli anni gli obiettivi sono via via diventati più ambiziosi ed oggi il Consorzio Zip punta sempre più alla valorizzazione dell'area industriale accompagnando e stimolando lo sviluppo delle imprese, offrendo nuovi servizi e nuove opportunità al territorio in cui esse operano.
    L'acquisizione di un'esperienza ormai pluridecennale permette al Consorzio Zip di proporsi sul mercato globale dell'economia, per la progettazione e realizzazione, "full service", di aree industriali sia in Italia che all'estero, con particolare attenzione all'equilibrio ambientale tra produzione industriale e territorio circostante.
    Nel suo Statuto, gli scopi del Consorzio vengono così definiti nell'art.2:
    • organizzare (anche promuovendo e favorendo ogni iniziativa pubblica e privata) l'attuazione della zona industriale e portuale di Padova mediante l'espopriazione o l'acquisizione degli immobili situati nella zona industriale e portuale quale risulta dalle disposizioni di legge, deliberando altresì l'acquisto di immobili situati fuori dal comprensorio, che si presentino di particolare utilità ed interesse per lo sviluppo della zona industriale e portuale;
    • promuovere e curare lo studio e l'esecuzione delle opere pubbliche necessarie per l'insediamento delle aziende industriali, commerciali e artigianali tecnicamente organizzate e per la funzionalità della zona industriale e portuale;
    • curare l'amministrazione dei beni consorziali;
    • svolgere ogni altra attività che possa essere utile all'interesse della zona industriale e portuale in relazione all'efficienza della zona stessa;
    • associarsi ad altri entri aventi finalità analoghe ed interesse per il Consorzio, per il raggiungimento di fini comuni;
    • partecipare ad iniziative con pubbliche amministrazioni, enti pubblici e altri soggetti per la progettazione, la realizzazione e la gestione di aree di attività industriali e di parchi scientifici tecnologici, in ambito comunitario, anche attraverso la prestazione di servizi di consulenza, potendo ricorrere alla costituzione di società di capitali. Potrà altresì assumere analoghe iniziative nei paesi estranei all'Unione europea previo parere degli enti fondatori; partecipare d'intesa con la Provincia di Padova alle attività di cui all'art. 14 e all'art. 15 lettere a e b del 2 comma, della legge 8/6/90, n. 142;
    • promuovere nell'ambito degli aggregati industriali attrezzati dal Consorzio, le condizioni necessarie per la creazione e lo sviluppo di attività produttive nei settori dell'industria e dell'artigianato e dei servizi, realizzando e gestendo in tale quadro, anche in collaborazione con le associazioni imprenditoriali, infrastrutture per l'industria, l'artigianato ed il commercio, rustici e industriali, servizi reali alle imprese, iniziative per l'orientamento e la formazione professionale dei lavoratori, dei quadri direttivi ed intermedi e dei giovani imprenditori, e ogni altro servizio sociale connesso alla produzione industriale, artigianale e commerciale;
    • partecipare inoltre a società per lo sviluppo fondiario e immobiliare a tutte le iniziative connesse con l'applicazione della legge n. 317/1991 e norme collegate.
    Il Consorzio, ferma restando la sua autonomia dell'esercizio delle funzioni di cui sopra e la sua natura di ente pubblico economico, si ispira alle disposizioni in materia di programmazione territoriale ed economica della Regione Veneto.
    Per le finalità contemplate nel presente articolo, il Consorzio potrà acquisire immobili anche al di fuori del comprensorio.
  • Le principali attività

    • progetta e realizza l'area industriale di Padova che si estende su 1050 ettari
    • assegna terreno attrezzato in lotti di varie dimensioni, a partire da 2.000 metri quadrati; tutti i lotti sono serviti, a porta stabilimento, da ampia viabilità, da fognatura bianca e nera, energia elettrica in bassa e/o media tensione, gas e acqua, telefono, rete telematica in fibraottica
    • progetta, realizza e vende aree industriali attrezzate, in Italia e all'estero, mediante accordi di programma con enti pubblici e privati o partecipazione a società di sviluppo, mettendo a disposizione il know-how acquisito in quarant'anni di esperienza e gli standard qualitativi elevati per conseguire obiettivi sostenibili per la collettività
    • progetta e realizza immobili e rustici industriali "chiavi in mano", in conformità a singole richieste imprenditoriali, compreso il progetto di finanziamento
    • progetta e costruisce reti tecnologiche specializzate e reti telematiche
    • progetta ed esegue lavori di manutenzione, recupero e riconversione di edifici industriali
  • La strategia

    Cambia l'economia globale, mutano i mercati, sempre più legati allo sviluppo delle telecomunicazioni ed alla crescente richiesta di beni immateriali e servizi, ciò impone anche un rapido adeguamento delle strategie della Zip, per rispondere ai nuovi bisogni delle imprese.
    La nuova strategia di Zip punta sul rafforzamento della missione istituzionale di "gestire" in maniera integrata la zona industriale di Padova, seguendo le linee di tendenza dell'economia padovana e veneta e avviando processi di cooperazione - e non di competizione - con altri enti e realtà imprenditoriali.
    Dalla capacità di promozione dei propri progetti e di creazione del consenso istituzionale intorno ad essi, l'ente trae la forza vitale per svolgere al meglio il proprio ruolo e le proprie azioni.
    Fondamentale dunque mantenere un rapporto costante con le istituzioni (enti locali e territoriali) e le diverse associazioni di categoria. Spesso tale rapporto si sviluppa attraverso accordi di partnership.
    Stretta la collaborazione anche con gli enti – come l'Interporto di Padova, AcegasAps – che operano all'interno della Zona Industriale e che costituiscono parte funzionale ed integrante del Sistema Padova.
    Per accrescere l'efficacia del proprio intervento, il Consorzio Zip si rapporta spesso anche con le associazioni del settore in cui opera: l'Eine (Enti di Industrializzazione Nord Est) e la Ficei (Federazione Italiana Consorzi Enti Industrializzazione).
    inceneritoreLa "scommessa" è di entrare nella rete del mercato globale, fare massa critica per essere competitivi in tutti i settori, industriale e dei servizi, ora che non è più sufficiente la dimensione locale.
    La terza sfida è una forte accelerazione degli investimenti di riqualificazione ambientale dell'area e l'ampliamento della logica di servizio al territorio in un approccio sociale, oltre che esclusivamente economico.
    Va precisato che per garantire l'attività sociale e la realizzazione delle opere pianificate, il Consorzio Zip non è mai ricorso a ripianamenti da parte dei soci del capitale di dotazione. La sostenibilità economica del Consorzio viene quindi garantita interamente ed esclusivamente dai proventi derivanti dalle proprie attività. Anche l'ultimo aumento di capitale a 12 milioni di euro, deliberato nel dicembre 2003, è stato gratuito e quindi interamente autofinanziato dal Consorzio.
    La Zip rappresenta dunque per i soci una importante realtà economica, non soltanto per la capacità dell'impresa di creare valore, ma anche, indirettamente, per la contribuzione che le imprese insediate nel comprensorio rimettono agli enti locali attraverso limposizione fiscale ed il pagamento di servizi.
    Il Consorzio quindi non grava in alcun modo sulla collettività, ma anzi contribuisce alla creazione di valore.
  • La Governance

    Sono organi del Consorzio:
    • l'Assemblea dei Consorziati;
    • il Consiglio di Amministrazione;
    • il Presidente;
    • il Collegio dei Revisori dei conti
    Fra i compiti dell'Assemblea vi sono l'approvazione dei Bilanci, del Piano economico e finanziario per l'esercizio successivo, la nomina degli Amministratori, del Presidente e del relativo compenso.
    Il Consiglio di Amministrazione è composto dal Presidente e da altri 2 membri nominati dall'Assemblea in modo da garantire la presenza in parti uguali di rappresentanti dei tre enti consorziati.
    Gli Amministratori durano in carica 3 anni e possono essere riconfermati.
    Per il raggiungimento degli obiettivi del Consorzio il Consiglio di Amministrazione è investito dei più ampi poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione, salvo quelli espressamente riservati per legge o per Statuto all'Assemblea.
    Il Consiglio ha il compito di nominare il Vice Presidente e il Direttore Generale.
     
    L'attuale Consiglio di Amministrazione è stato nominato dall'Assemblea dei rappresentanti dei consorziati il 7 giugno 2017.
    • Consiglio di amministrazione
    Alberto Cecolin, Presidente [presidente@zip.padova.it]
    Nicoletta Salvagnini
     
    • Collegio dei revisori
    Lamberto Toscani, Presidente
    Giuseppe Bortolini
    Alberto Galesso
  • Lo Staff

    L'organico complessivo di Zip è di 13 unità (3 dirigenti e 10 impiegati).

    Direzione

    Stefano Bressan (Direttore Generale)

    Settore Sviluppo e Promozione
    • Manuela Morbin
    • Vera Mazzocato
    Settore Risorse Umane
    • Arianna Milani 

    Area Amministrativa e Patrimonio

    Pietro Francescon (Direttore di Area)

    Settore Amministrazione Contabile
    • Giovanna Callegaro
    Settore Affari Istituzionali
    • Patrizia Morandin
    • Nadia Valente
    Settore Patrimonio
    • Dino Lion (responsabile di coordinamento)
    • Stefano Polo
    • Silvia Segala

    Area Tecnica
     

    Raffaele Cardinale (Direttore di Area)

    • Fabio Zavatta
  • La certificazione di qualità

    Nel giugno 2016 il Consorzio ha rinnovato la certificazione di qualità ottenendo la Certificazione secondo lo standard Uni En Iso 9001:2015 nel campo applicativo della pianificazione, progettazione, coordinamento delle attività di realizzazione e manutenzione di infrastrutture, beni e servizi per insediamenti produttivi.
  • La comunicazione

    libro2Coerentemente con i suoi obiettivi istituzionali il Consorzio sviluppa la sua comunicazione su più filoni.libro1L'informazione continuamente aggiornata sulla realtà Zip e sulle attività in corso è contenuta in questo sito web e viene diffusa anche tramite newsletter.
    Particolarmente significativa è poi l'attività di relazione con i media e la partecipazione all'organizzazione di convegni e seminari economici e sociali in Italia ed all'estero.
    La valorizzazione dell'area passa però attraverso la conoscenza e la comprensione delle sue "ricchezze" e della sua evoluzione. Il Consorzio Zip ha partecipato e partecipa a tal fine a varie iniziative editoriali volte a divulgare e conservare il patrimonio del Comprensorio.libro4
    Di notevole successo anche l'iniziativa che da alcuni anni il Consorzio Zip ha avviato in collaborazione con l'associazione Amici della Zona Industriale: in base a un accordo con il Corriere del Veneto, inserto regionale del Corriere della Sera, e in precedenza con il quotidiano Il Padova, ogni 15 giorni cura una pagina che dedica alle eccellenze imprenditoriali padovane. Nel corso degli anni il Consorzio Zip ha investito alcune risorse anche per la produzione di video e slide show che sono stati utilizzati per promuovere la sua attività e i suoi progetti nel corso di incontri, convegni, mostre e fiere internazionali. A sinistra: il filmato "Zip Dance: la zona industriale di Padova al servizio dell'economia del Nordest" prodotto nel 2002 e il filmato "Viridis: scenari futuri per il Parco Roncajette e la Zona Industriale di Padova", prodotto nel 2006.
  • L'impegno ambientale

    "Lo sviluppo è sostenibile se soddisfa i bisogni delle generazioni presenti, senza compromettere per le generazioni future la possibilità di soddisfare le proprie esigenze" Commissione Burtland sull'ambiente e lo sviluppo, 1987
    Un'impresa, quindi, non solo deve generare valore (sostenibilità economica) e poi distribuirlo (sostenibilità sociale), ma deve fare tutto ciò senza impoverire l'ambiente circostante (sostenibiltà ambientale).
    ferroviaLa gestione di un'area industriale comporta, pertanto, per Zip il preciso impegno di contribuire al contenimento dell'impatto ambientale indotto dalle attività delle imprese presenti nel territorio. Il Consorzio considera infatti un proprio "valore imprenditoriale" fondamentale garantire una armonica integrazione dell'area industriale al resto del tessuto urbano.
    A tal fine i suoi investimenti sono principalmente orientati su tre diversi fronti:
    • equilibrio tra aree verdi ed insediamenti industriali
    • mantenimento del patrimonio immobiliare
    • miglioramento della viabilità

    L'impegno ambientale del Consorzio Zip

    Il 18% del territorio del comprensorio è occupato da aree verdi, destinate non soltanto a migliorare l'impatto visivo, ma anche a tutelare l'ecosistema, concorrendo, tra l'altro, all'abbattimento delle polveri. Alla sua manutenzione è destinato il 23% delle spese per miglioramenti e manutenzione dell'area.
    Superando di lunga gli standard richiesti dalla legge, quindi, all'interno della Zip sono compresi quasi 1.900.000 mq di verde, di cui oltre 1.200.000 mq sono destinati dagli strumenti urbanistici a parchi urbani e aree forestali per risanamento ambientale, mentre i rimanenti riguardano il verde privato e l'arredo urbano.
    Nelle aree verdi che fungono da cuscinetto con la città, abbattendo gli impatti acustici e attirando l'avifauna, nel 2004 sono stati piantati circa 11 mila nuovi alberi.

    scoutÈ nell'ambito di questa "sensibilità" che si colloca anche il progetto Parco Fenice, frutto della collaborazione tra il Consorzio Zip e la sezione scout del Cngei di Padova, con il contributo della Fondazione Cariparo e della Regione Veneto, che si propone il recupero e la riqualificazione di un territorio che versava in uno stato di forte degrado socio-ambientale.
    Il progetto interessa un'area di 14.000 mq di proprietà del Consorzio, ubicata all'interno di un paleoalveo del fiume Roncajette. Diverse le iniziative volte a favorire il suo sviluppo eco-sostenibile. È stato realizzato un percorso pedonabile e ciclabile di circa 4 km. Una casa rurale situata nell'area è stata destinata in parte a centro di formazione ambientale (per le aziende della Zip, scuole e associazioni di volontariato) e in parte a ostello.
    È stata anche promossa un'opera di sensibilizzazione delle scuole elementari e medie del circondario per favorire la conoscenza dell'ambiente naturale da parte dei bambini e dei ragazzi attraverso il progetto Adotta un albero (un albero per ogni bambino, ogni bambino ha il suo albero).
    Ma, come detto, è anche preciso impegno del Consorzio Zip contenere l'impatto ambientale indotto dalle attività delle imprese industriali presenti nel comprensorio.
     


    Un altro intervento importante dal punto di vista ambientale realizzato da Zip: l'interramento dell'elettrodotto da 132 kV tra Camin e Bassanello, che attraversa la zona industriale di Padova, con una spesa di oltre 6 milioni di euro. L'operazione ha anche comportato un importante recupero di area edificabile.
    tralicci
     
    E' ancora su questi temi che il Consorzio Zip si è speso attivamente nel progetto Siam per lo sviluppo e la sperimentazione di un modello di area produttiva sostenibile [>>> vedi anche: Progetti/Siam (pdf 539kb)] e nello studio del Parco dei 3 Comuni destinato ad ospitare aree verdi attrezzate e insediamenti d'avanguardia operanti nel campo della ricerca e dell'innovazione. [>>> vedi anche: Progetti/Harvard (pdf 385kb)]
  • L'impegno sociale

    Diversi - per tipologia e dimensione - i vari portatori di interesse; in Zip, i cosiddetti stakeholder:bus
    • in primis il mondo delle imprese, primo e principale interlocutore; imprese che vivono e prosperano grazie al fattore umano (ogni giorno più di 27 mila persone operano all'interno del comprensorio Zip e oltre 50 mila vi giungono per motivi di lavoro)
    • in secondo luogo il Consorzio Zip deve confrontarsi non solo con le istituzioni socie, ma anche con tutti gli attori dello sviluppo politico industriale
    • in terzo luogo, come per ogni buon "condominio di imprese", per la gestione e le proprie attività, Zip si rivolge a fornitori con i quali instaurare, se possibile, rapporti solidi e duraturi
    • infine lo sviluppo degli ultimi anni di Zip ha determinato un ampliamento dei compiti e delle attività con conseguente avvio e consolidamento di rapporti con altre società ed enti (i partner d'impresa)
    Le imprese non cercano soltanto terreni in cui insediarsi, ma aree all'interno delle quali esistano, in termini logistici, strategici e sistemici, servizi e infrastrutture adeguate. Non richiedono solamente strade, fognature, impianti, ma anche servizi pubblici e privati a "portata di mano" (telematici e informatici, agenzie bancarie, uffici assicurativi, ecc.) oltre a strutture partecipative, culturali e sociali.
    Zip, pur non offrendo direttamente questi servizi, contribuisce ad incentivarne la presenza, attraverso la realizzazione delle necessarie infrastrutture. Ciò che caratterizza, infatti, un sistema industriale moderno, oltre al livello delle infrastrutture di base, sono la qualità, la lungimiranza anche progettuale e la strategicità dei servizi che in esso vengono offerti a supporto delle attività produttive, commerciali e distributive.
    bancomat
    A conferma dell'attenzione di Zip verso gli aspetti sociali dei lavoratori, all'interno del Comprensorio è stato realizzato un centro d'infanzia a servzio dei lavoratori della zona industriale. Una struttura di 1.000 mq che ospita bambini dai 3 mesi ai 6 anni, con orari flessibili ed aperto anche nei mesi estivi per l'intera giornata. 
    Tra gli interventi volti a migliorare il contesto industriale, è poi da inserire la ristrutturazione di una casa colonica in località Granze, dove spazi ricchi di memoria sono stati destinati a ristorazione e tempo libero.
    L'impegno di Zip verso le oltre 50 mila persone che ogni giorno raggiungono l'area si trasferisce anche sulla pianificazione della viabilità.park
    Tutta la Zip è infatti raggiungibile con mezzi pubblici, le strade sono costantemente manutenute, sono stati realizzati numerosi parcheggi in tutta l'area per facilitare la sosta dei numerosi utenti del Comprensorio ed il territorio viene via via reso sempre più gradevole, intervenendo sulle aree verdi, ampliandole e infoltendo le alberature, creando aiuole e angoli curati e piacevoli alla vista. Un'attività quotidiana che comporta anche l'aggiornamento della segnaletica, l'asfaltatura delle strade, la manutenzione delle fognature, lo spazzamento e riduzione delle polveri dalle sedi stradali, etc.
    Va inoltre ricordato che il ruolo del Consorzio, all'interno del sistema economico padovano, non è soltanto quello di fungere da "calmiere" del prezzo dei terreni industriali, ma anche di sviluppare una funzione positiva su come questi terreni saranno utilizzati, nonché di portare a buon esito i propri compiti istituzionali con i minori costi sociali. A tale proposito, nel corso del 2002 era stata completata la lottizzazione residenziale di Granze, dove sono stati assegnati complessivamente altri undici lotti di terreno ad altrettanti nuclei familiari interessati da procedure di trasferimento abitativo.
    Il Consorzio Zip, attraverso l'opera costante di manutenzione del patrimonio immobiliare, evita, in definitiva, situazioni di degrado che finirebbero per deprimere e dequalificare tutta l'area.